+0 332 548 954

contact@site.com

10 Trucchi di Perdita di Peso Infallibili

Se sei stanco di soffrire la fame, se non vuoi rinunciare al cioccolato, se non vuoi saturare il tuo corpo con le proteine, segui i consigli che ti diamo e vedrai come la bilancia ti sorride. Devi solo aggiungere alla tua giornata tutti i piccoli segreti che condividiamo con te.

Mangia di più

Sì, hai letto correttamente. Ciò di cui il tuo metabolismo ha bisogno per rimanere attivo è che non ti metti in “modalità restrittiva”, più lo privi di cibo, più manterrà quel poco che gli dai. SI. Fai cinque pasti al giorno che iniziano con una buona colazione, due spuntini salutari, un pasto intelligente (a seconda dell’attività fisica che farai in seguito) e una cena leggera. Ogni digestione spende energia, quindi se controlli le razioni, il tuo corpo inizierà a bruciare più calorie. NO. Salti i pasti, tutto ciò che otterrai è accumulare fame, rallentare il tuo metabolismo e aumentare l’effetto di rimbalzo se sei a dieta.

Fai colazione come una regina

I nutrizionisti non smettono di insistere sull’importanza del primo pasto della giornata, che è quello che inizia il metabolismo, quello che ti dà energia e quello che ti aiuta a regolare l’appetito fino al pasto. Di tutto La colazione dovrebbe contenere carboidrati sani (pane, cereali o biscotti integrali e meglio biologici, senza zuccheri o grassi aggiunti); succo naturale o frutta fresca (meglio all’inizio per migliorare la digestione); un caseificio scremato o vegetale (se hai intolleranza al lattosio o vuoi ridurre ulteriormente le calorie), caffè o tè verde (la tua prima dose di antiossidanti); proteine ​​sane (prosciutto iberico, tacchino, uovo) per eliminare la fame; un po ‘di grasso sano (olio d’oliva vergine!) e qualcosa di dolce se ne hai voglia (è il momento migliore per prenderlo, hai tutto il giorno per bruciarlo),

Oltre ad aiutarti a mantenere attivo il tuo metabolismo ea consumare energia, è l’unico modo per controllare l’appetito e non arrivare con la fame di un lupo a pranzo o cena. Certo, questo beccare dovrebbe essere salutare. Psicologicamente, sarà una “corsa” di endorfine per poter mangiare quando si ha fame. SI. Frutta naturale, non arrostita, secca, come noci, anacardi, mandorle o semi di girasole; un pezzo di frutta fresca o una manciata di frutti rossi (seconda razione antiossidante); uno yogurt scremato; un pancake di riso soffiato; una lattina di tonno naturale o salumi magri; Un paio di biscotti di farina d’avena o un paio di once di cioccolato fondente se hai un dolce attacco.

Non sopprimere gli idrati

Legumi, cereali, pane o pasta integrale non sono da biasimare per i chili in più. I tuoi nemici sono dolci industriali, pane, snack salati (stai lontano dalla macchina da lavoro), cereali zuccherati e cibi raffinati. Questo tipo di carboidrati a digestione rapida sono quelli che controllano il tuo indice glicemico, cioè il livello di glucosio nel sangue o il livello di insulina. SI. Prendi sempre gli idrati a colazione e mangiali a mezzogiorno (un piatto di pasta, riso o legumi) se nel pomeriggio ti alleni. Prendi i legumi almeno tre volte a settimana (la loro fibra è fantastica per il tuo intestino e ti toglie la fame per ore) e il resto di idrati interi migliori, poiché vengono lentamente versati nel flusso sanguigno, non producono punte di insulina e non si accumulano sotto forma di grasso come quelli raffinati. NO. Ai carboidrati di notte. Qualunque cosa venga confezionata e sembra fast food, dimenticalo.

Scopri lo zucchero sotto copertura

Mangi poco, cerchi di essere sano e non dimagrisci ancora? La classe può essere nello zucchero bianco, una sostanza chimica che non fornisce nutrienti al corpo e molte calorie. Non bevi zucchero? Potresti non aggiungerlo al caffè ma lo stai prendendo attraverso fette di pane, verdure confezionate, zuppe o purea di tetrabrick, salumi affumicati, salmone affumicato, yogurt, cibi precotti … devi solo iniziare a leggere il Etichette di ciò che acquisti per metterti le mani in testa e capire quanto zucchero ingerisci inavvertitamente. Meno energia Tutto quello zucchero è ciò che provoca picchi di insulina, che hai sempre fame e che hai poca energia.

Voglio dolce!

Va bene, ma sii intelligente. Se hai un irresistibile desiderio di portare qualcosa di dolce in bocca, ovvero un’oncia di cioccolato fondente, un pancake di riso gonfiato, un dolce fatto in casa, un paio di biscotti integrali senza zucchero bianco, uno yogurt con sciroppo d’agave o un pezzo di frutta. Ma se puoi, aspetta qualche minuto e invece di mangiare dolce, prendi qualcosa di salato e più nutriente, ad esempio un piccolo sandwich di tonno o prosciutto iberico, una frittata francese o una manciata di noci. Soddisferanno la tua fame (mangiando dolce, ne vorrai di più dolci in breve tempo), ti daranno meno calorie e più nutrienti. L’importante è uscire dalla “ruota dello zucchero” e prendere cibi “veri”.

Alexa

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *