SEMINARIO DI SCRITTURA

Story

Durata: 5 settimane

Durata lezioni: 2 ore

Frequenza: 1 lezione a settimana

Fascia Oraria: 10.30 / 12.30

Docenti: Giacomo Scarpelli

Titolo rilasciato: Attestato di merito

.

La sceneggiatura non è una scorciatoia. Nel senso che chi si propone di percorrere questa strada o di diventare regista non deve pensare “tanto la sceneggiatura come viene viene, ci penserò al momento di girare (o ci penserà chi girerà)”. Non si può essere sceneggiatori-registi senza essere prima anche scrittori.Consideriamo quindi la sceneggiatura come una specializzazione dell’arte narrativa. Per scrivere una buona sceneggiatura, allora, non basta la passione per il cinema, né la conoscenza della tecnica sceneggiatoria e registica in sé.  L’immagine mentale viene prima dell’immagine ottica.Bisogna saper raccontare delle storie sulla pagina. Del resto, nella pratica cinematografica italiana, il regista partecipa a creare un testo cinematografico ancor prima di realizzarlo, e spesso lui stesso proviene dalla professione di sceneggiatore.

Le lezioni di Giacomo Scarpelli, riguardano perciò non tanto la tecnica di scrittura del copione, ma piuttosto il metodo per scrivere la storia che precede la sceneggiatura stessa, e che potremmo paragonare a un racconto lungo, o a un romanzo breve. Una novella, insomma, con tutto quel che comporta di immaginazione, costruzione dei personaggi e della trama, ambientazione, tono, timbro e, in una parola, ispirazione e disposizione artistica.

Scrivere storie per il cinema

  1. Prima scrittori poi sceneggiatori. L’Io del personaggio, il Non-Io dell’autore
  2. Tutto è narrativa. Il protagonista e il destino – spirito di servizio
  3.  La linea narrativa, timbro, tono, stile
  4.  Dal trattamento alla sceneggiatura
  5.  I dialoghi e l’immagine
Top